Contributi di iscrizione 2016/2017

Contributi di iscrizione 2016/2017

Cari genitori,
quest’anno abbiamo introdotto nuove modalità di raccolta dei contributi; vi chiediamo pertanto di dedicare qualche minuto all’attenta lettura delle seguenti avvertenze.

Per il prossimo anno scolastico, il contributo di riferimento sarà quello massimo previsto per la classe frequentata. Tuttavia, in tutti i casi in cui l’indicatore ISEE attribuito allo studente è inferiore alla soglia prevista, è possibile presentare una domanda di agevolazione tariffaria e vedersi riconosciuto un importo inferiore. I casi d’esenzione dal pagamento dei contributi non sono cambiati.

Per le classi prime, potrete trovare indicazioni sul contributo dovuto con un click QUI, mentre per le altre classi vale lo stesso calcolo dell’anno precedente (ad esempio, alle classi terze 2016/17 è applicabile lo stesso calcolo delle seconde del 2015/16) maggiorato del 4%, come deciso dal nostro Consiglio d’Indirizzo.

È possibile fin d’ora presentare la domanda di agevolazione tariffaria. Il termine ultimo è il 5 Luglio prossimo (per le classi prime il termine è invece quello previsto per l’iscrizione), trascorso il quale verrà inderogabilmente attribuito il contributo di importo massimo. Vista anche la necessità di richiedere il calcolo dell’ISEE (che deve essere riportato nella domanda), vi invitiamo ad attivarvi subito!

La domanda non comporta l’obbligo della successiva iscrizione, si può ritirare presso la Segreteria della scuola o scaricare con un click QUI, compilare, sottoscrivere e infine consegnare (o inviare come allegato, in formato pdf o file da scanner, all’indirizzo email [email protected]) entro e non oltre il termine tassativo sopra indicato. È sufficiente riconsegnare o inviare la sola domanda, SENZA copia dell’attestato ISEE. In seguito, vi sarà comunicato l’esatto importo del contributo da versare, calcolato come sopra descritto, e relative indicazioni.

Al fine di garantire l’effettiva equità contributiva, saranno effettuati controlli sulla veridicità delle domande presentate.

Con i più cordiali saluti.

Genova, 22 Aprile 2016